Patronato dei cittadini consumatori e delle famiglie

24/02/2016

Fare il Patronato dei cittadini consumatori e delle famiglie:

Proposte operative per la rete degli sportelli della Lega Consumatori per gli operatori e per i cittadini consumatori informati


La Lega Consumatori ha realizzato un progetto di educazione al 

risparmio, vinto al Bando della Fondazione educazione Finanziaria di ABI (Associazione Bancaria Italiana) con l’U.N.C (Unione Nazionale Consumatori) . 

A completamento del percorso formativo il 29 gennaio 2016 abbiamo realizzato un convegno molto riuscito per il quale abbiamo preparato LA GUIDA PER L’EDUCAZIONE AL RISPARMIO DAL TITOLO: INFORMATI PER DECIDERE. che adesso intendiamo inserire organicamente nella rete degli sportelli della lega consumatori oltre che valorizzare con le iniziative formative. 

La guida tratta sopra tutto tre aspetti operativi:

1) L’educazione e la tutela nel comparto bancario,

2) L’informazione e la difesa del  consumatore e della famiglie rispetto al fisco,

3) L’informazione e l’assistenza del cittadino e della famiglia per l’ottenimento delle agevolazioni di cui hanno diritto.


Le indicazioni operative per gli sportelli.

LA GUIDA: INFORMATI PER DECIDERE  

Le indicazioni operative per l’uso della Guida Informati per Decidere.

In primo luogo una proposta metodologica: Ad ogni sportello della Lega Consumatori deve corrispondere una squadra. Questa non l’abbiamo in 

partenza, va costruita. La figura portante è quella dell’operatore e degli operatori, non l’esperto ( avvocato o commercialista) dotato al tempo stesso di studio proprio. Queste figure come quelle di altri esperti sono preziose  ma in un ruolo diverso: quello dell’esperto che interviene come volontario su appuntamento. 

Rispetto alla tematica della Guida, gli esperti che possono darci una mano sono oltre all’avvocato, il commercialista, l’addetto dei CAF, l’impiegato, bancario o statale, in pensione o disponibile a fare del volontariato. 

L’unica condizione che poniamo sulla quale costruiamo il rapporto di fiducia e che condividano l’ideale della Lega Consumatori: Movimento Educativo a fondamento Cristiano di Cittadini Consumatori e di famiglie. 

Veniamo ai 3 aspetti operativi:

 

1) L’educazione e la tutela nel comparto bancario.

Le tematiche sulle quali lo sportello è chiamato a dare informazione e assistenza sono:

Il conto base, 

La  rinegoziazione del mutuo

La portabilità del mutuo,

la portabilità del conto corrente 

come costruire il proprio bilancio famigliare,

la sospensione del credito alle famiglie

denaro contante o carte di pagamento 

carte di credito

carte revolving

carte di debito 

carte prepagate

carte conto

sovra indebitamento e usura.

Nota bene il potenziamento della attività di patronato dei consumatori nel comparto bancario e finanziario parte da due scelte: 

- Difesa e la valorizzazione del potere d’acquisto personale e familiare.

- La scelta del risparmio eticamente motivato.


Su questi temi ciascun Got incontra persone e famiglie, informa motiva e difende, crea e alimenta la capacità di discernimento nelle scelte da compiere, della programmazione ragionata delle spese e degli acquisti. Informa e accompagna le famiglie nel dotarsi della pratica del bilancio familiare.

In base a questa azione il nostro sportello informa e accompagna il risparmiatore nel suo rapporto con la Banca o la finanziaria. Con la Banca del territorio dialoga, si confronta, dove è possibile crea accordi e convenzioni. Questi diventano strumenti per gestire reclami verso le banche, come attività normale di sportello. 

Per questo lavoro c’è lo strumento delle conciliazione paritetica, tutt’ora in vigore con grandi istituti bancari, Banca Intesa Sanpaolo Unicredit o utilizzabili (vedi UNI). Tutto questo può farlo l’operatore e conciliatore paritetico. Se poi la questione è complessa, con l’esperto si ricorre all’arbitro bancario o finanziario in via di costituzione. 

 

2) L’informazione e la difesa del  consumatore e della famiglie rispetto al fisco,

La Guida: informati per decidere tratta operativamente del Fisco rispetto alle seguenti materie:

- Fisco e interessi passivi sui mutui,

- Detrazione interessi passivi sulla prima casa. 

- Detrazione e interessi passivi sulla seconda casa.

- Detrazione e interessi passivi sulla casa in affitto

- Assegni familiari,

- Agevolazioni per le famiglie, spese per le badanti,

- Agevolazioni per i disabili

- Bonus Bebè 

- Carta acquisto e social card , 

- Bonus Gas ed elettricità

Su quest’ultimo tema abbiamo in atto la campagna “bonus a sapersi” con la quale vogliamo dotare la rete delle concreta capacità di gestire le pratiche inerenti tali bonus.

 

3) L’informazione e l’assistenza del cittadino e della famiglia per l’ottenimento delle agevolazioni di cui hanno diritto.

Realizzare il “Patronato dei cittadini consumatori” al punto in cui è giunta l’esperienza della Lega Consumatori vuol dire prendere 

coscienza che BISOGNA ASSOLUTAMENTE CONTARE SULLA FIGURA DELL'OPERATORE E DEL CONCILIATORE CAPACE DI PREPARARE 

BENE LE PRATICHE PER PRESENTARLE ALLE AZIENDE, ALLO SPORTELLO DELL’ACQUIRENTE UNICO, AI CORECOM, AI COMUNI E 

ALLE ISTITUZIONI E SAPERLE GESTIRE CON EFFICACIA. 

Questo comporta la scelta di non affidare la responsabilità e la gestione dello sportello all’esperto: avvocato, commercialista od altro che abbia un suo studio, il suo contributo può risultare prezioso ma in una funzione diversa , quella dell’esperto che presso lo sportello presta la sua attività di volontario. 

Ogni sportello dove è l’esperto che prepara le pratiche, necessariamente in subordine a quelle del suo studio perché non si può chiedere diversamente, si trova ingessato e senza prospettiva.

Si pone certo il problema della formazione e dell’aggiornamento degli operatori e dei conciliatori. Per questo potenzieremo l’iniziativa formativa.

Si pone il problema del sostegno agli operatori e ai conciliatori: lo facciamo con i coordinamenti regionali. 

Lo facciamo come sede nazionale sviluppando lo strumento di SERVIRETE “ STRUMENTO CHE GIA’ NEL TITOLO DICHIARA IL SUO 

OBIETTIVO.

A “ SERVIRETE “ DA SUBITO POTETE RIVOLGERVI PER E.MAIL: milano@legaconsumatori.it – fax 0248302611 ponendo i quesiti di cui avete bisogno. La segreteria nazionale, in tempo reale, provvederà a darvi risposta, anche se chiediamo scusa se nella fase di rodaggio ci sarà qualche inconveniente. 

Per la responsabilità che porto e la conoscenza che ho sono a pregarvi di prendere con decisione la strada indicata poi i risultati arrivano 


Milano 24 febbraio 2016                    


Grazie e fraterni saluti 
Il Presidente Nazionale Pietro Praderi