SALDI ESTIVI 2021: TUTELE, DIRITTI E DOVERI - la Rubrica giovane di Passaparola

19/07/2021

La Rubrica Giovane di Passaparola

 

È arrivato quasi in tutta la penisola il periodo dei saldi, iniziati il 3 Luglio in tutte le regioni eccezion fatta per Sicilia ( 1 Luglio ), Basilicata ( 2 Luglio ) , province di Trento ( 16 Luglio ) e di Bolzano ( 16 Luglio/13 Agosto ) e Puglia ( 24 Luglio ). Le principali vie dello shopping del nostro Paese, da Via Toledo a Napoli a Via del Corso a Roma a Corso Buenos Aires a Milano, si stanno affollando come ai tempi normali. Si spera in una fortissima ripresa dei consumi, e in effetti alcuni studi sembrano indicare questa direzione; l’Ufficio Studi di Confcommercio ha stimato che ogni famiglia italiana spenderà in media 171 euro, per un valore totale di 2,6 miliardi di euro. Ma quali sono le norme che regolano questo evento tanto atteso?

 

NORME

Le norme sui saldi sono regolate dalle regioni tramite specifici obblighi, definiti da delibere regionali. Per esempio, in Regione Lombardia, il commerciante ha l’obbligo di:

● esporre accanto al prodotto il prezzo iniziale e la percentuale dello sconto. Non ha invece l’obbligo di mostrare il prezzo derivato dallo sconto.

● fornire informazioni veritiere riguardo agli sconti praticati e saperle dimostrare.

● dividere i prodotti in saldo da quelli in vendita a prezzo normale.

● accettare i pagamenti tramite carte di credito.

Il commerciante non è invece obbligato a far provare i capi in vendita; tale scelta rimane a sua discrezione. Restano poi in vigore le classiche norme anti-covid: mascherine, disinfestazione delle mani, distanze, etc. Mentre l’esercente è soggetto a diversi obblighi, il consumatore, d’ altro canto, possiede alcuni diritti, ad esempio quello di sostituire il prodotto qualora risulti difettoso oppure, laddove la sostituzione non sia possibile, di poter usufruire quantomeno di un risarcimento; in tal caso occorre però conservare lo scontrino associato al capo e segnalare il problema al massimo due mesi dopo l’acquisto. Per far rispettare questi diritti è consigliabile seguire alcune precauzioni (ad esempio verificare se i prodotti venduti sono effettivamente di carattere stagionale o diffidare di sconti eccessivi). Nonostante le tipiche complicanze, però, l’attesa per questi saldi è stata davvero alta, e la speranza è quella di assistere a una ripresa sia economica che psicologica del nostro Paese.

 

Autore: Riccardo Finzi